Area riservata
User     Password  

News

POS OBBLIGATORIO : stop alle sanzioni



Il Consiglio di Stato ha bocciato definitivamente lo schema di regolamento del Ministero dello Sviluppo Economico per chi non accetta i pagamenti con carte di credito, debito o bancomat.

Come ricorderete la norma riguardo al POS obbligatorio era stata introdotta in Italia con un decreto legge nel 2012 e successivamente modificata dalla Legge di Stabilità 2016. Entro fine settembre 2017 doveva essere pubblicato un decreto che avrebbe dovuto chiarire tutti i dubbi riguardo alle sanzioni amministrative pecuniarie per chi rifiuta la carta elettronica. Le eventuali sanzioni amministrative pecuniarie da introdurre con uno o più decreti interministeriali non sono, però, mai state emanate e per questo si faceva riferimento all’art.693 del Codice Penale, secondo cui “chiunque rifiuta di ricevere, per il loro valore, monete aventi corso legale nello Stato, è punito con la sanzione amministrativa fino a 30 €”.

Adesso a sottolineare le criticità della norma che ha introdotto l’obbligo di bancomat senza prevedere sanzioni è lo stesso Consiglio di Stato che, con il parere del 1° giungo 2018, ha sottolineato l’incostituzionalità del rimando al Codice Penale.

In sostanza, per il momento, pur sussistendo un obbligo per gli esercizi commerciali di garantire il pagamento tramite moneta elettronica, non è prevista alcuna sanzione in caso di inottemperanza.

Vi terremo aggiornati!



 

 

 

 
Confesercenti del Trentino - Trento, via Maccani 211 - Tel. 0461.434200 - Fax 0461.434243 | P.IVA 80016870224 | Concept by Tecnoprogress | Privacy policy & cookies